Nel mio mestiere o arte scontrosa

Questo è un blog nonviolento: se non siete d'accordo con i contenuti per favore menatevi da soli

Dylan Thomas, “Saremo coscienti d’essere santi”


Saremo coscienti d’essere santi
Santità che matura come noi sviluppiamo
Le nostre verghe e centri sostanziali
Le nostre frasche e il sacro fogliame
Sul limitare oltre la tua portata;
Commenteremo lei sulla grandezza
Delle nostre radici,
Bellissime radici
Perché si trovano sotto il suolo
Del nostro fascino.
Date a noi il piacere del rammarico;
Il nostro pianto suona più assennato
Delle nostre risate per l’aria
O del giallo fanello che ne è indegno.
Saremo coscienti d’essere dèi
Quando il tempo verrà,
Senza vergogna ma privi di gioia,
Rendendo celeri i nostri affetti
Noi vi inchioderemo
A un solo senso di fine
Come caverna con un solo filo.
Sotto quest’ombra
Viene il martin pescatore
E l’uccello d’acqua dolce
Col suo becco roseo,
Ma non ci interessiamo di noi stessi,
Aspettando, aspettando,
Aspettando l’uccello che dirà
«Sono venuto ad innalzarvi,
A segare le vostre radici
E lasciarvi fluttuare».
Allora ci alzeremo
Su larghe ali
Per entrare nell’aria,
Scavando la via nostra negli azzurri alti cieli.
Quest’ombra
Ha il pesce spada e la libellula
Fendenti i propri carici,
Ha la lontra
Che la sirena tiene per mano
E felina s’insinua sott’acqua.
Saremo coscienti
Della contea nuova
Che s’apre su nuvola cieca sopra le nostre teste;
Saremo consci dell’ente supremo
E di un’immensa sanità.

We will be conscious of our sanctity
We will be conscious of our sanctity
That ripens as we develop
Our rods and substantial centres,
Our branches and holy leaves
On the edge beyond your reach;
We will remark upon the size
Of our roots,
Beautiful roots
Because they are under the surface
Or our charm.
Give us the pleasure of regret;
Our tears sound wiser
Than our laughter at the air
Or the yellow linnet who does not merit it.
We will be conscious of our divinity
When the time comes
Unashamed but not with delight,
Making our affections fast;
We will tie you down
To one sense of finality
Like a cave with one thread.
Under this shade
The kingfisher comes
And the fresh-water bird
With his pink beak,
But we do not concern ourselves,
Waiting, waiting,
Waiting for the bird who shall say,
‘I have come to elevate you,
To saw through your roots
And let you float.’
Then we will rise
Upon broad wings
And go into the air,
Burrow our way upwards into the blue sky;
This shade
Has the dragonfly and the swordfish
Cleaving their own sedges,
The otter
Hand in hand with the mermaid
Creeping catlike under the water.
We will be conscious
Of a new country
Opening in the blind cloud over our heads;
We will be conscious of a great divinity
And a wide sanity.

Annunci

Di' pure la tua, giuro che mi interessa un casino

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: