Nel mio mestiere o arte scontrosa

Questo è un blog nonviolento: se non siete d'accordo con i contenuti per favore menatevi da soli

Sul tuo cuore non avrai governo


Sotto il tuo pugno schiaccerai le folle,
Tiranno,
E nell’osceno annegherai i cieli,
Ma sul tuo cuore non avrai governo.
Foss’anche dura pietra
Conoscerà frantumi, schegge e polvere;
Sarà liquido al suono delle trombe.

Finché un rifiuto sarà rivolta,
Le feritoie insidieranno il trono
E gli spettri, le nebbie, e gli ululati
Torceranno l’altare
Dove hai giurato.

Nutrirai la stirpe che i deserti diffonde,
Tiranno,
Ma non sarà divelta, nel tuo fiato,
la radice che genera gli incubi;
E stilla dopo stilla,
La stirpe crescerà. Non più sazia
Nutrirà la radice, ed ogni notte
Il brusio di congiura striscerà
Sopra il guanciale e sotto le tue palpebre:
Ascolta il suono, l’eco della tromba!

Mentre impugni, vegliando, la clessidra
Osserva i granuli e trema,
Poiché ad ognuno toccò in sorte un Re
Del cui crollo la sabbia è testimone.
I loro nomi riempiono le pagine
Di quei tomi che insudici e calpesti.

Annunci

Di' pure la tua, giuro che mi interessa un casino

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: