Nel mio mestiere o arte scontrosa

Questo è un blog nonviolento: se non siete d'accordo con i contenuti per favore menatevi da soli

l’esperimento più avanzato di censura del nuovo millennio


Il dramma è dover fronteggiare una mentalità oscurantista che usa gli strumenti della democrazia per schiacciare la democrazia stessa. Con la legge porcellum hanno tolto a noi cittadini il diritto di scegliere i nostri rappresentanti in Parlamento, con la legge bavaglio sono anni che tentano di togliere, con il pretesto della tutela della privacy, il diritto dei cittadini di sapere. Oggi cercano di “aggredire” la libertà di espressione in rete, e così “col pretesto del diritto d’autore e della sua protezione vengono rese vigenti norme liberticide sulla base di pratiche e metodi antigiuridici”.

Se ne parla QUI, (sul sito VALIGIA BLU), sul blog di LUCA NICOTRA

e su IL NICHILISTA.

Qui farò tre semplici considerazioni:

1) questo decreto dà un’arma terrificante ad aziende o persino a troll che vogliano mettere i bastoni tra le ruote a qualunque utente di internet. Mi dai fastidio? Ti spulcio il sito alla ricerca di qualunque materiale “sospetto”, e inizio a bombardare l’Authority di segnalazioni. E’ l’equivalento 2.0 delle leggi fascistissime sulla stampa, dove sull’esercizio della libertà di espressione incombe la delazione anonima, a partire dall’immagine a sinistra.

2) Essendo terminato nel diritto quel principio secondo cui chi governa lo fa per volontà divina, la censura è sempre in nome di una legge, si cerca sempre di giustificarla con una legge, una norma, un cavillo. La censura è nello spirito di una legge, non è una dicitura nel testo.

3) la prima volta che si parlò di provvedimenti “ammazzablog“, fu con il DDL Levi-Prodi, sotto il Governo Prodi. Prodi, centro-sinistra. Dunque oggi abbiamo un governo di centro-destra che perfeziona un’idea del centro-sinistra. E’ bene che chiunque oggi si occupi di politica, a qualunque livello e senza seconda fini, abbia bene in mente ciò, ossia la contiguità legislativa tra i due principali schieramenti politici italiani, di cui questo è solo uno dei numerosi casi. Rimpiangere Prodi significa rimpiangere anche questo; soprattutto questo, a mio avviso.

Annunci

2 risposte a “l’esperimento più avanzato di censura del nuovo millennio

  1. Roberto Nevola luglio 18, 2011 alle 9:45 pm

    LA RETE E”UNO STRUMENTO RIVOLUZIONARIO PACIFICO CHE PUO” RISTABILIRE LA VERA DEMOCRAZIA IN TUTTI I PAESI DEL MONDO PERCHE” TUTTI POSSONO INFORMARSI SENZA FILTRI E MANIPOLAZIONI ECONOMICHE O POLITICHE QUANTA PAURA PUO” FARE TUTTO CIO”?E COSA FARANNO PER IMPEDIRE TUTTO CIO”?

Di' pure la tua, giuro che mi interessa un casino

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: