Nel mio mestiere o arte scontrosa

Questo è un blog nonviolento: se non siete d'accordo con i contenuti per favore menatevi da soli

Il popolo è egoista, il popolo pensa al pane


In queste settimane, a causa di Scrittori Precari e Jacopo Nacci, stavo riflettendo sulla Rivoluzione Francese (e pure un po’ sugli Offlaga Disco Pax).
Ecco, leggo questa intervista di Rotondi (QUI), che si lamenta perché costretto a vivere con 4mila euro al mese, cifra che non corrisponde al suo stipendio, ma a quello che rimane tolte le spese e nel leggerla e rileggerla mi viene in mente una Mario Antonietta più vecchia, più vuota, più sciocca e meno austriaca, che alla frase “il popolo non ha il pane” risponde stizzita: “e allora? Ma voi lo sapete quanto mi costano le brioches?”.

Ecco, in giornate del genere mi tocca rivalutare Robespierre e il Terrore.

Annunci

Di' pure la tua, giuro che mi interessa un casino

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: