Nel mio mestiere o arte scontrosa

Questo è un blog nonviolento: se non siete d'accordo con i contenuti per favore menatevi da soli

Archivi Categorie: bispensiero

Campo di concentramento

immagine: Elvy Cicalese

immagine: Elvy Cicalese

Alla radio trasmettevano un programma sull’emigrazione ceca. Si trattava di un montaggio di conversazioni private registrate clandestinamente da qualche spia ceca infiltratasi tra gli emigrati e ritornata poi a Praga con tutti gli onori. Erano chiacchiere di nessun conto dove, di tanto in tanto, comparivano parole dure sul regime d’occupazione, ma anche frasi nelle quali gli emigrati si davano l’un l’altro del cretino o dell’impostore. Erano proprio quelle le frasi su cui insisteva la trasmissione: dovevano dimostrare non solamente che costoro parlavano male dell’Unione Sovietica (cosa che in Boemia non indignava nessuno), ma che si insultavano a vicenda con abbondante uso di parolacce. È strano come tutti dicano parolacce dalla mattina alla sera, ma quando sentono alla radio una persona conosciuta, una persona che rispettano, dire a ogni frase “cazzo”, ci rimangono un po’ male. “È incominciata così, con Procházka” disse Tomáš continuando ad ascoltare. Leggi il resto dell’articolo

Chi è Caino, chi è Abele


Mi sono occupato in questi giorni del dibattito circa la legge sulla tortura, studiando la legge, i tentativi passati per introdurre questo reato nel codice penale, e il dibattito parlamentare con cui, alla fine, la legge è stata inviata in Commissione Giustizia. E leggendo le dichiarazioni dei senatori, una in particolare mi ha colpito, e penso che meriti di essere ricordata. La dichiarazione è tratta dalla seduta 801 del Senato, ed è del senatore Achille Serra. La cito a margine di un articolo che ho scritto per Valigia Blu come una lunga postilla che lì non sarebbe entrata:
Leggi il resto dell’articolo

Come ti risolve i conflitti il Pd

Politica significa, secondo la migliore tradizione del riformismo europeo, governare i processi senza eludere i problemi e i conflitti. Il riformista rifugge la demagogia, il populismo, la retorica perché ritiene che la creazione del consenso non sia un artifizio né un’imposizione. Leggi il resto dell’articolo

Se pure Willer Bordon è contro la Casta, puoi farcela anche tu

Ora che anche Willer Bordon sostiene il MoVimento 5 Stelle e Beppe Grillo contro la Casta, considerato che ormai nessun politico, giornalista, imprenditore, sindacalista, chierico, nobile, dipendente della pubblica amministrazione o membro del gruppo Bilderberg si dichiara membro della Casta, o pronto a difendere le ragioni della Casta, la domanda nasce spontanea. Leggi il resto dell’articolo

Giao, Ministro Fornera, sgusa ke ti scrivo cuesta lettera


Giao,Ministro Fornera,
sgusa ke ti scrivo cuesta lettera. Sono un giovane di oggi iniorante, come dici tu, ke non so tanto bene l itagliano e per la matematica faccio col ciellulare, se ce l’o, oppure mi aiuto con i diti quando il ciellulare e scarico, pero coi diti conto fino a dieci o a venti se vado in spiaggia :D (non te la facio la batuta sui ventuni diti cuando vado in spiaggia nudisti trancuilla).
Leggi il resto dell’articolo

Gentilissimi schiavi tutti

Gentilissimi schiavi tutti,
Sono il potere. Oh, scusate, volevo dire: sono il Potere, quello con la “p” maiuscola, per intendersi (mi confondo spesso perché pecco di umiltà).
Allo scopo di rendere meno traumatica la vostra situazione, che peraltro, a mio avviso, vi siete meritati, ho deciso di sostituire alcune espressioni il cui uso, se prolungato, potrebbe nuocere alla vostra produttività. Sì, lo so che alcuni di voi sono disoccupati, ma tranquilli: anche voi state producendo qualcosa che mi serve, non vi crucciate, state andando bene così (se proprio volete farmi un favore, provate a smettere di consumarvi così velocemente, grazie!). Leggi il resto dell’articolo

Innamorati della Colombia

Tre considerazioni: Leggi il resto dell’articolo

L’ignoranza è forza

Odiare il Grande Fratello

-Allora questo Goldstein c’è davvero?- disse.
-Sì, c’è davvero, ed è vivo. Dove sia, non lo so.
-E la cospirazione… l’organizzazione? È vera anch’essa? O è solo un’invenzione della Psicopolizia?
-No, è vera anch’essa. La chiamiamo la Fratellanza. Non saprete mai molto di più, sulla Fratellanza, oltre al fatto che essa esiste e che voi ne fate parte. Ma ne parleremo subito.- Guardò il suo orologio da polso. -Non è prudente, anche per i membri del Partito Interno, tenere spento il teleschermo per più d’una mezz’oretta. Non avreste dovuto venire insieme, e pertanto sarà necessario che partiate in tempi diversi. Voi, camerata- disse rivolto a Julia -partirete di qui per prima. Abbiamo appena una ventina di minuti a nostra disposizione. Capirete che debbo cominciare col rivolgervi alcune domande. Generalmente parlando, che cosa siete disposti a fare?
-Tutto ciò di cui siamo capaci- disse Winston.
O’ Brien s’era leggermente voltato, sulla sedia, così che ora si trovava a guardare proprio nella direzione di Winston. Parve quasi ignorare Julia, come se fosse sottinteso che Winston parlava anche per lei. Tenne per un istante le ciglia abbassate. Poi cominciò a muovere le sue domande con una voce bassa e quasi senza espressione, come se fossero cose d’ordinaria amministrazione, una specie di catechismo le cui risposte gli fossero già note in precedenza. Leggi il resto dell’articolo

La società del governo tecnicaaargh!


QUESTO POST LO SCRIVO TUTTO STAMPATELLO PERCHE’ TANTO ORMAI IL BERUSCONISMO E’ FINITO QUINDI SE SCRIVO COSI’ E MALE NON E’ PIU’ BERLUSCONISMO E’ UN’ALTRA COSA E VOI NON SAPETE COME SI CHIAMA GNE GNE GNE SCOMMETTO KE A VOI INTELLIGENTONI DA’ PURE FASTIDIO VEDERE TUTTI QUESTI APOSTROFI AL POSTO DEGLI ACCIENTI. POI NON POTETE NEANCHE DIRE CHE TROLLO PERCHE’ E’ IL MIO BLOG CIOE’ E’ DI WORDPRESS PERO’ LO USO IO FINCHE’ WORDPRESS NON DICE DI NO QUINDI STACCE CHE C’HO PURE I COMMENTI IN MODERAZIONE. Leggi il resto dell’articolo