Nel mio mestiere o arte scontrosa

Questo è un blog nonviolento: se non siete d'accordo con i contenuti per favore menatevi da soli

Archivi Categorie: umorismo

Ex civatiani nel Regno dei cieli

Pippo Civati Matteo Renzi

foto via

Ogni tanto, per antropologia, vado alle manifestazioni politiche: assemblee, comizi, cose così. Tanto per vedere da vicino quello che si muove, coglierne l’atmosfera, il fermento, o persino l’intrinseca natura fallimentare. Questo a prescindere dallo schieramento che organizza o dalle mie opinioni. M’è capitato per esempio con Futuro e libertà, la convention a Bastia, che a ripensarci oggi vien da ridere: ci stava tipo il sottosegretario che commosso giurava fedeltà a Fini, salvo sfilarsi qualche mese dopo. In effetti l’unica conseguenza di quella convention è che, siccome incautamente lasciai il numero di cellulare al momento di registrarsi, ogni volta che Fratelli D’Italia fa un evento in Umbria mi arriva un sms. Leggi il resto dell’articolo

Pietro Citati ti impara l’omosessualità

Oscar Wilde is very amused

Il “gay pride” secondo Pietro Citati (immagine via)

La recente vittoria in Irlanda dei “Sì” al referendum che introduce nella Costituzione i matrimoni tra persone dello stesso sesso ha posto l’Italia di fronte a quello che, agli occhi dell’Europa, assume ormai i connotati di un ritardo legislativo. Se però siete Diego Fusaro, è più corretto dire che in Irlanda la propaganda omosessualista, alleata del Capitale neoliberista e sorta dalle ceneri della sinistra edonista post-sessantottina, ha segnato una vittoria nella disgregazione della famiglia tradizionale, innalzando in Irlanda il vessillo della teoria gender [prego inserire citazione alla cazzo di Karl Marx]. Leggi il resto dell’articolo

Governo Renzi: agenda dei prossimi impegni

violetta
Siamo in grado di anticipare gli impegni presi da Matteo Renzi da qui alla fine del mese (#cambiaverso #lasvoltabuona #enricostaisereno #hovistounre), in modo da agevole il compito agli influencer / esperti di comunicazione / disoccupati con account Twitter che dovranno fargli i complimenti per qualunque cosa:

mercoledì 12: Taglio delle tasse alle famiglie.
giovedì 13: Vittoria torneo calcetto “Memorial Civati”.
venerdì 14: Visita scuola elementare “Luigi Berlinguer” + karaoke categoria junior.
sabato 15: Libero.
domenica 16: Comparsata a La Santa Messa, Piazza San Pietro, presso Papa Francesco. Leggi il resto dell’articolo

I sondaggi di @Libero_official: più coraggio, ragazzi!

Siamo la gente, la negritudine ci temono

Ieri il sito di Forza Nuova Libero ha pubblicato questo sondaggio sull’opportunità di lasciare i propri figli in una classe a maggioranza di clandestini studenti negri stranieri. Questa linea editoriale di Libero non ci convince perché troppo checca pavida. L’invasione di negri, arabi e musi gialli Il multiculturalismo è una realtà dilagante nel Nostro Paese: ormai non si accontentano più di pagare le tasse e di prendere quei pochi soldi che riusciamo a elargire loro mentre li sfruttiamo gli diamo lavoro – soldi che spenderanno contro l’Occidente Civilizzato (© Oriana Fallaci 2001). Adesso vogliono anche dei diritti, come se non faticassimo già abbastanza nel negarli a noi italiani! Quindi certe tematiche vanno affrontate con la schiena dritta e il punto interrogativo curvo, o con la schiena dritta e il punto esclamativo altrettanto dritto, anche perché se curvi un punto esclamativo poi sembra un punto interrogativo e si perde il senso della frase. Leggi il resto dell’articolo

Grazie, Jovanotti, mi hai svoltato la giornata

Foto: Francesco Prandoni

Foto: Francesco Prandoni

Oggi ho letto sul Post questo stralcio di intervista a Jovanotti realizzata da Gramellini. Mi ha molto colpito, in particolare dove Jovanotti dice:

Il mondo è vuoto. Sorvolalo in aereo e te ne accorgerai. È bello dove c’è un sacco di gente, ci sono più opportunità. Un giorno, in una megalopoli, guardavo con orrore la favela cresciuta accanto a un quartiere ricco, ma chi era con me disse: crescere con un quartiere ricco accanto è l’unico modo in cui un ragazzo povero può pensare di cambiare la propria vita. La vera povertà è sempre povertà di visione.

Ci sono rimasto secco, perché io se vado in aereo e guardo di sotto non vedo un cazzo. Così non ho voluto aspettare che il sito della Stampa pubblicasse l’intervista integrale, mi son detto «devo trovare un’edicola aperta e comprare il giornale, leggerla, e poi twittare quanto sia magnifica». Leggi il resto dell’articolo

Aldo Cazzullo intervista Paco, il pesce rosso di Mal dei Primitives

Paco ha appena saputo che il cane di Monti è mortoPaco, lei alle ultime elezioni è stato molto critico con il centro-sinistra, eppure ha partecipato alla Festa del Pd di Bologna, come mai?
[Nuota in senso antiorario]

Cos’ha votato alle ultime elezioni?
[Fissa Aldo Cazzullo]

Anche al Senato?
[Nuota poco convinto verso sinistra]

Ed è soddisfatto di questa scelta?
[Schizza dietro una pianta di plastica dell’acquario, poi, molto timidamente, esce dal nascondiglio] Leggi il resto dell’articolo

Coraggio, Chicco, continua a lottare

Continua da oltre 48 ore la disperata lotta tra l’ego e la morte dell’account Twitter di Enrico Mentana. Ne hanno dato il triste annuncio il giornalismo tutto e le stars dell’internets.
La morte dell’account lascerebbe orfani oltre 300mila follower e 8 flame. Se per i follower purtroppo nulla si potrà fare, le associazioni umanitarie si stanno già muovendo per istituire una Fondazione Flame Di Chicco, allo scopo di preservarli. Per rispetto nei confronti di questa tragica situazione disoccupati e imprenditori strozzati dai debiti hanno sospeso i suicidi. Leggi il resto dell’articolo

Il nuovo singolo della band “I Cani” – dedicato a #Empy

Mario MontiVisti i nuovi trend elettorali, la band I Cani ha deciso di rilasciare un nuovo singolo, dal titolo Ci ha cercato qualcuno per il 24 febbraio? .
Siamo in grado di anticipare*, se non la canzone e il video, quanto meno il testo:

I ragazzi che votano Pd hanno barbe ben curate
E occhiali da insegnante precario di liceo
Che forse non assumeranno mai.
Leggi il resto dell’articolo

Willy Donka* e la fabbrica di #Eurochocolate

– E allora dottore, le dicevo, nel mio incubo sono in un centro storico, di quelli tipici italiani, un centro storico medievale, con il corso principale lastricato di sampietrini, e ci sono queste sculture stranissime… Leggi il resto dell’articolo

#AssembleaPd: mica le capisco tutte queste polemiche


Non capisco queste polemiche sull’assemblea Pd e le contestazioni per il documento sui diritti degli omosessuali. Le trovo strumentali e fuori luogo.

In fondo è passato il documento Bindi, secondo cui, come da risoluzione votata in precedenza a maggioranza dalle sezioni del Pd e in particolare da Bersani, Finocchiaro, D’Alema, Veltroni, Bindi e Letta, come per altri Paesi Europei che non hanno bisogno di specifica ma su cui comunque la direzione del Partito è disponibile al confronto, purché l’eventuale Ordine del Giorno non vada contro lo statuto del Partito stesso, e nonostante non ci sia bisogno sostanziale poiché ciò è noto a tutti i parlamentari del Partito, ci si impegna nei mesi a venire, che saranno decisi secondo procedura da definirsi, a riconoscere quanto sia tutto sommato da respingere in modo abbastanza netto l’idea che le persone omosessuali debbano essere sterminate, e ci si impegna a deliberare le opportune procedure che valutino la possibilità eventuale di estendere alle coppie formate da persone omosessuali alcuni diritti, che saranno in seguito specificati, delle coppie eteresessuali sposate in osservanza delle leggi vigenti, purché dette procedure non siano in contrasto con lo Statuto del Pd e la Costituzione italiana, e purché Rosi Bindi non sia in vacanza quel giorno.

(foto: Ansa)